Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeVaticanoPriorità a poveri, profughi ed esclusi

Priorità a poveri, profughi ed esclusi In evidenza

Pubblicato in Vaticano
10 Luglio 2017 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
Papa Francesco ha scritto ad Angela Merkel, in occasione del G20 di Amburgo e ha ricordato i punti del “Documento programmatico” del Pontificato, Evangelii Gaudium: “il tempo è superiore allo spazio; l’unità prevale sul conflitto; la realtà è più importante dell’idea; e il tutto è superiore alle parti”. Circa il primo punto Francesco ricorda il dramma delle migrazioni da affrontare mettendo “in moto processi che siano capaci di offrire soluzioni progressive e non traumatiche e di condurre, in tempi relativamente brevi, ad una libera circolazione e alla stabilità delle persone che siano vantaggiosi per tutti. Tuttavia, questa tensione tra spazio e tempo, tra limite e pienezza, richiede un movimento esattamente contrario nella coscienza dei governanti e dei potenti. Una efficace soluzione distesa necessariamente nel tempo sarà possibile solo se l’obiettivo finale del processo è chiaramente presente nella sua progettualità. Nei cuori e nelle menti dei governanti e in ognuna delle fasi d’attuazione delle misure politiche c’è bisogno di dare priorità assoluta ai poveri, ai profughi, ai sofferenti, agli sfollati e agli esclusi, senza distinzione di nazione, razza, religione o cultura, e di rigettare i conflitti armati”. Il Papa si appella al G20 per le gravi emergenze in Sud Sudan, sulle sponde del Lago Ciad, nel Corno d’Africa e nello Yemen: urge “venire incontro a queste situazioni e dare un immediato sostegno a quelle popolazioni” ciò “sarà un segno della serietà e sincerità dell’impegno a medio termine per riformare l’economia mondiale ed una garanzia del suo efficace sviluppo”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni