Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeSocietàMiss Italia clown all'Umberto I di Roma

Miss Italia clown all'Umberto I di Roma In evidenza

Pubblicato in Società
02 Febbraio 2019 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
Pomeriggio a sorpresa per i piccoli pazienti del reparto di oncologia pediatrica del Policlinico Umberto Primo di Roma che hanno ricevuto la visita di Miss Italia 2018, protagonista con Gerry Scotti di un nuovo spot tv. Carlotta, che per l'occasione ha vestito i panni di Cerbi, si e' prestata ai siparietti comici di Coccinella (Paola Lanini), Piccabu' (Marinella Fiaschi), Cipollina (Michela Giamboni), Ubba (Claudio Ubaldini) e Mammola (Manuela Simone), i clown dottori dell'associazione Ridere per Vivere Lazio, che tra scherzi e giochi hanno fatto divertire i piccoli pazienti del nosocomio romano. Nel corso della visita, Miss Italia, naso rosso e immancabile corona, si e' intrattenuta con le mamme e il personale del reparto. Un'iniziativa di solidarieta' molto apprezzata anche dalle famiglie che hanno potuto godere di qualche attimo di spensieratezza. "Per me e' stata una giornata speciale - ha detto Miss Italia - So che non e' facile restituire un momento di serenita' ai piccoli e ai loro familiari; non c'e' un manuale d'istruzioni purtroppo, ma sicuramente la condivisione e' un momento importante ed io sono molto contenta di poter portare il mio piccolo contributo". La scienza attraverso la psiconeuroendocrinologia, disciplina che studia le interazioni tra i sistemi nervoso centrale, endocrino e immunitario, nonche' il loro effetto sulle emozioni, ha dimostrato la stretta correlazione tra corpo e mente. E proprio l'operato dei clown dottori e della clownterapia ha benefici importanti sui pazienti, le loro famiglie ed il personale socio- sanitario. (Italpress).

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30