Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeSocietàNEWSImmigrazione: Salvini "Accordi commerciali con clausole rimpatri"

Immigrazione: Salvini "Accordi commerciali con clausole rimpatri" In evidenza

Pubblicato in NEWS
14 Settembre 2018 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Ci sarebbe bisogno di maggiore collaborazione interna, lo dico senza spirito polemico ma e' giusto dirsi le cose come stanno, ad esempio fra stanotte e questa mattina sono arrivati circa 200 immigrati provenienti dalla Tunisia che sono transitati in acque maltesi. Contattate una decine di volte le autorita' maltesi ma risposte zero. Quindi e' bello sentore parlare di solidarieta' e condivisione, ma alla prova dei fatti stiamo aspettando che si realizzi e ringrazio alcuni paesi terzi, come l'Albania, piu' solleciti rispetto ad altri". Cosi' il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, nel corso della riunione a Vienna con gli omologhi europei. "Proposte: ogni nuovo accordo commerciale fatto con Paesi terzi deve obbligatoriamente prevedere il rimpatrio volontario e accettazione degli immigrati di partenza; riconoscere porti e Paesi sicuri per evitare il proliferare di domande d'asilo senza alcuna motivazione", ha aggiunto Salvini. Poi, al ministro del Lussemburgo che ha dichiarato che in Europa c'e' bisogno di immigrati perche' la popolazione invecchia, ha replicato: "penso di essere pagato dai cittadini per aiutare i nostri giovani a tornare a fare quei figli che facevano qualche anno fa e non per espiantare il meglio dei giovani africani per arrivare a rimpiazzare gli europei che, per motivi economici, non fanno piu' figli. In Italia abbiamo questa esigenza, quindi siamo disponibili a dialogare con tutti ma in Italia preferisco aiutare gli italiani a fare figli". Salvini ha poi avuto un piccolo battibecco con l'omologo del Lussemburgo. (Italpress).

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30