Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomePoliticaDl dignità: Di Maio "Finita era ricatti su giovani bravi"

Dl dignità: Di Maio "Finita era ricatti su giovani bravi" In evidenza

Pubblicato in Politica
09 Agosto 2018 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Il mondo dell'impresa spaventato dal decreto dignita'? Ho raccontato agli imprenditori quello che prevede veramente, sulla parte del lavoro mira ad abbassare il precariato". Lo ha detto il vicepremier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, ospite di Rtl 102.5. "Chi dice che a settembre non puo' rinnovare il contratto, sta usando il decreto in maniera strumentale. Questa norma - ha aggiunto - non e' per le piccole e medie imprese, ma per i grandi centri commerciali e le grandi multinazionali. E' finita l'era dei ricatti per liberarsi di giovani in gamba". (Italpress).

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30