Cerca nel sito

 

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomePoliticaImmigrazione: Trenta "Su Ong basta demonizzazione"

Immigrazione: Trenta "Su Ong basta demonizzazione" In evidenza

Pubblicato in Politica
11 Luglio 2018 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Il Mediterraneo e' sempre stato un mare aperto e continuera' ad esserlo. L'apertura e' la sua ricchezza. La strada e' regolamentare, non chiudere. La parola accoglienza e' bella, la parola respingimenti e' brutta. Poi accogliere si puo' declinare in mille maniere. E si puo', anzi si deve, legare accoglienza a legalita'". Il ministro ndella Difesa Elisabetta Trenta in un'intervista ad Avvenire critica Salvini e l'ala dura del governo: "L'Italia non si gira dall'altra parte. Non l'ha fatto e non lo fara'. C'e' il diritto di assicurare un asilo a chi fugge dalla guerra. E il diritto di arrivare e trovare un lavoro... Ho guardato cento volte le foto di migranti e ho pensato sempre una cosa: una famiglia che mette un figlio su un barcone sperando di regalargli la vita va solo aiutata". Poi parla del ruolo delle Ong: "Dico basta a una eccessiva demonizzazione che non mi convince e non mi piace. Ci sono una maggioranza di organizzazioni luminose. Poi c'e' anche qualche mela marcia che sfrutta l'emergenza migranti per fare business. La sfida - lo ripeto - e' coniugare accoglienza e rigore. E capire che a volte si agisce per il bene e non sempre si arriva al bene. Soprattutto se manca un'azione coordinata". Ultimo messaggio sugli F35. "Una eredita' complicata e io, con grande onesta', posso solo dirle che non sono cosi' sicura che avrei fatto quella stessa scelta. Ora pero' abbiamo preso degli impegni e per cambiare linea serve riflessione e responsabilita'. Bisogna valutare i pro e i contro. Bisogna pensare e solo dopo decidere". (Italpress).

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30