Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeLavoroSud: piano lavoro, De Luca "memorandum tra presidenti regioni"

Sud: piano lavoro, De Luca "memorandum tra presidenti regioni" In evidenza

Pubblicato in Lavoro
13 Giugno 2018 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Serve una grande battaglia comune per il Mezzogiorno. Un patto tra tutte le Regioni del Sud, per difendere i nostri interessi, trovando un accordo politico tra noi nei giorni in cui nasce il nuovo governo, perché quando si tratta di trovare le risorse il Nord è compatto, senza distinzioni di destra e sinistra, il Sud invece no. Dobbiamo imparare a fare lobby in maniera positiva per tutelare le nostre comunità". Così il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha introdotto la presentazione del Piano per il lavoro per il Sud, nel corso degli Stati Generali sul Lavoro, presso Villa Pignatelli a Napoli. Presenti i governatori Nello Musumeci (Sicilia), Mario Oliverio (Calabria), Marcello Pittella (Basilicata), e Donato Toma (Molise). In collegamento c'è Michele Emiliano (Puglia). Al termine della prima fase dei lavori e' stato firmato un memorandum d'intesa tra i presidenti delle Regioni. I governatori sono chiamati a raccolta a Napoli per verificare la possibilità di varare politiche economiche comuni all'interno di un accordo politico. Il Presidente De Luca ha invocato "provvedimenti choc per dare speranza ai giovani, come un grande piano per il lavoro. Rivedere il criterio che regola il riparto delle risorse sulla base degli investimenti pregressi e della qualità dei servizi è la prima battaglia per impedire che chi è già all' inferno continui a sprofondare per scelte sbagliate che appartengono al passato e a un modo pulcinellesco di rappresentare il Mezzogiorno che non esiste più". "E dobbiamo combattere - conclude - perché le risorse destinate alle infrastrutture del Sud siano mantenute o incrementate".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30