Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEsteriUe: Salvini "Non aumenteremo debito ma regola del 3% non è la Bibbia"

Ue: Salvini "Non aumenteremo debito ma regola del 3% non è la Bibbia" In evidenza

Pubblicato in Esteri
05 Agosto 2018 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Faremo di tutto per non aumentare il debito. Ma se si tratta di aiutare imprese e famiglie i vincoli europei si possono superare. La regola del 3% non e' la Bibbia". Lo dice il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini, in una intervista al quotidiano La Stampa. E sulla Finanziaria: "Ho parlato con Conte e Di Maio che mi sembrano soddisfatti. E' chiaro che non si puo' fare tutto e subito. I miracoli non li chiedono neanche i miei vicini di ombrellone. Pero' si chiama governo del cambiamento e non puo' fare le stesse finanziarie punitive di quelli precedenti. Alcune novita' me le aspetto". "Primo: una riduzione della pressione fiscale - dice Salvini -. Poi decidiamo se per le imprese, per le famiglie, sull'Iva, ma intanto partiamo. Secondo: via le accise sulla benzina, almeno alcune. Basta pagare per la guerra d'Etiopia o il Vajont. Terzo: stralcio delle cartelle Equitalia". E ancora: "flat tax e reddito di cittadinanza. Nel contratto di governo ci sono, forse non si potranno fare subito, pero' impostiamole. Quinto: abolizione della Fornero e quota cento". (Italpress).

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30