Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEsteriRussia: sanzioni devono essere rimosse immediatamente

Russia: sanzioni devono essere rimosse immediatamente In evidenza

Pubblicato in Esteri
07 Aprile 2018 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Oltre ad aver giustamente sottolineato gli enormi danni derivanti dalle sanzioni imposte alla Russia, Coldiretti ha lanciato un vibrante appello per una rapida ripresa del dialogo tra la Russia e l'Occidente, tra la Russia e l'Unione Europea. E' un appello che raccolgo con convinzione, perche' da anni sono impegnato in una dura battaglia per favorire il rafforzamento dei rapporti e delle relazioni reciproche tra l'Italia e la Russia, due nazioni legate da decenni di solidi rapporti commerciali e politici. Le sanzioni devono essere rimosse immediatamente, perche' causano perdite di export stimabili in 3 miliardi annui soltanto per l'Italia". Lo afferma l'eurodeputato di Fi Stefano Maullu- "Le perdite riguardano da vicino anche una regione cruciale come la Lombardia: a partire dal 2014, infatti, le sanzioni economiche imposte alla Russia hanno colpito l'export lombardo con perdite annue di circa mezzo miliardo, una cifra davvero folle. Alla luce delle recenti tensioni legate al caso Skripal - aggiunge -, il recupero dei legami con la Russia e' diventato sicuramente molto piu' complesso, addirittura proibitivo, ma abbiamo comunque il dovere di provarci: per parte mia, continuero' la battaglia che porto avanti al Parlamento europeo ormai da diversi anni, perche' la rimozione delle sanzioni economiche alla Russia avra' effetti benefici anche sull'economia italiana", conclude Maullu.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30