Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEsteriIsraele, Ocse raccomanda misure a tutela settore immobiliare

Israele, Ocse raccomanda misure a tutela settore immobiliare In evidenza

Pubblicato in Esteri
03 Dicembre 2017 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Il governo israeliano dovrebbe continuare la sua politica di mantenimento della stabilita' economica, in vista del rapido aumento dei prezzi immobiliari". E' la raccomandazione che l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) suggerisce nel suo consueto Rapporto sull'economia globale pubblicato ieri. Lo riferisce una nota dell'Ufficio Ice di Tel Aviv. "Il rischio del settore immobiliare e' elevato e il coinvolgimento delle banche nel settore continua ad essere molto profondo", scrivono gli economisti dell'OCSE, osservando che Israele dovrebbe adottare misure cautelative coerenti con il contesto politico, internazionale, economico e sociale del Paese. Nella sezione dedicata ad Israele, l'OCSE raccomanda alla Banca di Israele di adottare misure per un rialzo dei tassi d'interesse, visto il continuo aumento dei salari. Gli economisti dell'Organizzazione internazionale ritengono che l'era dell'inflazione negativa in Israele sia giunta al termine, con l'inflazione annuale destinata a raggiungere l'1,75% entro la fine del 2019. Secondo la revisione, il tasso di crescita in Israele accelerera' nei prossimi anni fino al 3,25% all'anno. I principali motori economici nell'economia continuano ad essere la domanda interna, riferita ai consumi privati, e un rapido aumento dei salari dovuto alla storica contrazione del tasso di disoccupazione. Un altro sostegno all'attivita' economica dovrebbe provenire dall'entrata in funzione del giacimento di gas naturale Leviatano, che comincera e a fornire gas alla fine del 2019.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni