Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeEconomiaIl No dell’Europa

Il No dell’Europa In evidenza

Pubblicato in Economia
22 Novembre 2018 di Antonio Falconio Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
È ufficiale: no della Commissione Europea alla manovra finanziaria predisposta dal governo giallo-verde. A questo giudizio negativo dovrebbe seguire, previo atteggiamento conforme del Consiglio dei Ministri dell’UE, l’apertura della procedura di infrazione: non è, questa, una conseguenza automatica della decisione negativa di oggi, perché teoricamente esiste ancora, nella procedura, uno spazio di tempo ristretto che potrebbe essere utilizzato per approfondimenti e chiarimenti fra le due parti: l’UE i il nostro Paese. Sull’evoluzione del difficile rapporto fra Bruxelles e Roma, e che potrebbe produrre una serie di effetti negativi per la credibilità e affidabilità dell’Italia, il dibattito politico privilegia le polemiche sulla difficile navigazione in Parlamento di provvedimenti, quali quelli legati alla lotta alla corruzione e alle priorità della sicurezza, insidiati da manipoli di franchi tiratori, da rinvenire all’interno nell’area della maggioranza. Un fenomeno, questo, che riguarda tutti, ma sembra toccare specialmente il Movimento Cinque Stelle, dove il ruolo dirigente di Di Maio è di fatto contestato dal reiterarsi di prese di posizioni critiche sulle politiche del governo da parte di parlamentari riferibili ad un’area magmatica che sembra avere in Di Battista e nel Presidente della Camera, Fico, i propri punti di riferimento. Sarebbe invece opportuno che la maggioranza non sottovalutasse fino all’irrisione le determinazioni della Commissione Europea, che dovranno si essere ratificate dal Consiglio dei ministri finanziari, dove però c’è un muro unanime nei confronti del nostro Paese. Politiche che dovrebbero però prevedere, oltre gli aspetti della manovra finanziaria, un confronto senza sconti sugli aspetti più rilevanti delle nuove politiche europee di coesione, difendendo gli interessi dei nostri imprenditori e dei produttori agricoli, che vedono minacciati il ruolo e le capacità di penetrazione delle nostre peculiarità produttive.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30