Stampa questa pagina

Conti pubblici: Brunetta "Aumenteranno spese per interessi su debito" In evidenza

Pubblicato in Economia
13 Giugno 2018 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
"I rendimenti di emissione dei titoli di Stato italiani hanno toccato i livelli massimi dal 2014, dopo le ultime aste del Tesoro di questa settimana. Lo ha scritto il Financial Times, additando le tensioni di mercato come la principale causa dell'aumento, dovuto alla maggior remunerazione del rischio chiesta dagli investitori internazionali sul portafoglio italiano. I rendimenti sui titoli a tre anni sono, infatti, saliti all'1,16%, in aumento dell'1,09% rispetto alla precedente asta dello scorso maggio, mentre il rendimento medio del titolo a 7 anni è volato ai massimi dal 2014, al 2,37% dall'1,34% sempre dello scorso maggio e il rendimento del trentennale con scadenza marzo 2048 ha registrato un rialzo al 3,54%, dal 2,88% dell'ultima asta di aprile. Nella giornata di ieri, infine, il Tesoro aveva emesso BOT con scadenza a 12 mesi spuntando un rendimento di emissione dello 0,55%, lo 0,91% in più rispetto alla precedente asta. Questa serie di aumenti ha come immediata conseguenza l'incremento delle spese per interessi sul debito, che dovranno essere pagate direttamente dai contribuenti. Le spese per interessi andranno inoltre ad aumentare il deficit pubblico, in un momento delicato nel quale il governo sta negoziando con l'Europa la revisione dei trattati economici europei". Lo afferma in una nota Renato Brunetta, deputato di Forza Italia.