Cerca nel sito

Seguici su Facebook!

Sei qui: HomeCultura"Restituzioni 2018", oltre 50mila visitatori alla Venaria Reale

"Restituzioni 2018", oltre 50mila visitatori alla Venaria Reale In evidenza

Pubblicato in Cultura
07 Agosto 2018 di Paolo Fruncillo Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
Con oltre 50.000 presenze alla Reggia di Venaria continua il viaggio nel tempo e nel restauro con la mostra La fragilità della bellezza. Tiziano, Van Dyck, Twombly e altri 200 capolavori restaurati, l'esposizione conclusiva della XVIII edizione di Restituzioni, il programma - parte di Progetto Cultura di Intesa Sanpaolo - che la Banca conduce da circa trent'anni a favore della salvaguardia e della valorizzazione del patrimonio artistico del Paese. La mostra, sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica e organizzata in collaborazione con il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude, resterà aperta al pubblico fino al 16 settembre 2018. In mostra 80 nuclei di opere, per un totale di 212 manufatti provenienti da 17 regioni italiane, che coprono un arco cronologico di quasi 40 secoli, spaziando dall'antichità al contemporaneo fornendo cosi' un ampio panorama del patrimonio artistico italiano. In occasione di Ferragosto, la mostra sara' visitabile con aperture eccezionali: lunedì 13 dalle 10.00 alle 17.00, martedì 14 dalle 10.00 alle 23.30 (con biglietto Sere d'Estate dalle 19.00) e mercoledì 15 agosto dalle 10.00 alle 19.30. Sara' possibile trascorrere la sera di Ferragosto alla Reggia di Venaria e con un unico biglietto visitare, oltre alle mostre, il maestoso piano nobile, il Bucintoro dei Savoia e i Giardini, assistere allo spettacolo di videomapping proiettato sulla facciata della Galleria Grande e ai giochi d'acqua della Fontana del Cervo, oltre a danze, concerti e animazioni nei Giardini. "Il progetto Restituzioni, avviato nel 1989 - afferma Michele Coppola, Direttore Centrale Arte Cultura e Beni Storici di Intesa Sanpaolo - ha permesso di ammirare nuovamente la bellezza di oltre 1300 opere d'arte del patrimonio pubblico, concorrendo alla crescita culturale e civile del Paese e alla valorizzazione della ricchezza artistica italiana".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30