Sei qui: Home

Motomondiale: Dovizioso "Rossi chiuso in cerchia, difficile entrarci" In evidenza

Pubblicato in Motori
01 Giugno 2018 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
"Io do tanta importanza al rispetto e a come ci si comporta, ci sono persone che credono di fare la cosa giusta ma non la stanno facendo. A Valencia, Lorenzo si e' comportato in buona fede fino a un certo punto anche se lui e' convinto di essere nel giusto. Forse credeva che mi stesse aiutando". Lo ha detto il pilota della Ducati, Andrea Dovizioso, a "Asfalto, la strada di Dovi", questa sera alle 19.00 su Sky Sport MotoGP. "Iannone? Ci sono tante persone che fanno cose di nascosto per ottenere certi risultati, io non sono stato educato cosi' - prosegue il forlivese - Per me e' dura, ed e' stata dura avere a che fare con questo tipo di persone ed e' brutto. Ci vuole rispetto e, soprattutto, una cosa che ho capito, e' che bisogna concentrarsi su se stessi, non al male degli altri. Quando pensi solo a te stesso, non fai male agli altri e questo e' rispetto, secondo me e' la base e quando hai a che fare con gente che non ragiona cosi', si fa veramente fatica. Non e' piacevole". Infine su Rossi: "Se ci conoscessimo forse diventeremmo amici, ma ci sono delle ragioni per cui Rossi debba vivere in un certo modo: e' diventato troppo importante, e' chiuso in una cerchia in cui si fa fatica ad entrare oppure ti devi comportare in un certo modo per entrarci, che non e' il mio modo. Per la passione che ha per i motori, posso dire che siamo molto simili".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30