Sei qui: Home

Parigi, spari contro la Polizia sugli Champs Elysées: un morto e due feriti

Pubblicato in NEWS
21 Aprile 2017 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)

Altro sangue a Parigi, altra rivendicazione dell’Isis. Ieri sera intorno alle 20.50 un uomo, già noto ai servizi segreti francesi e alla Polizia come islamico radicalizzato, è sceso da una macchina al civico 102 degli Champs-Elysées e ha aperto il fuoco contro le forze dell’Ordine, uccidendo un agente e ferendone gravemente altri due. È stato poi freddato mentre tentava di darsi alla fuga. Secondo il portavoce del ministero dell’Interno, Pierre Henry-Brandet, obiettivo dell’attentatore era proprio la polizia come l’uomo aveva scritto in alcuni messaggi su Telegram. Le indagini sono state affidate alla procura antiterrorismo. La conferma che si tratti di terrorismo arriva da due fronti: dal presidente francese François Hollande e dall’agenzia Amaq, legata all’Isis, la quale riferisce che dietro l’attacco ci sono “combattenti” dello Stato Islamico. Di uno si fa il nome: Abu Yusuf al Beljiki, “il belga”. L’attentato arriva a tre giorni dal primo turno delle elezioni presidenziali in Francia e solo due giorni fa a Marsiglia erano stati arrestati due islamici sospettati di voler organizzare un atto eversivo proprio in concomitanza con la consultazione. La leader del Front National, Marine Le Pen, e il candidato dei repubblicani, Francois Fillon, hanno annullato i loro impegni. Quest’ultimo ha anche chiesto che venga bloccata la campagna elettorale alla luce di quanto accaduto ieri sera sulla famosa e frequentatissima via parigina.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Impresa beneficiaria per questa testata dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni