Cerca nel sito

 

Sei qui: HomeAttualitàScopelliti: Fico "Suo impegno sia ispirazione per riscatto civile"

Scopelliti: Fico "Suo impegno sia ispirazione per riscatto civile" In evidenza

Pubblicato in Attualità
09 Agosto 2018 di Redazione Commenta per primo!
Vota questo articolo
(0 Voti)
- "'Il buon giudice, nella sua solitudine, deve essere libero, onesto e coraggioso': in questa breve frase c'e' tutta la grandezza della lezione morale che ci ha lasciato Antonino Scopelliti, ucciso il 9 agosto di 27 anni fa in un agguato mafioso in Calabria. Aveva 56 anni ed era, in qualita' di Sostituto Procuratore Generale presso la Suprema Corte di Cassazione, in procinto di rappresentare l'accusa contro gli imputati del maxiprocesso di mafia a Palermo. Quei principi di liberta', onesta' e coraggio che ispirarono sempre il suo lavoro devono poter continuare a rappresentare, ancora oggi, i punti cardinali di un'azione di riscatto civile portata avanti da tutte le Istituzioni e le componenti della societa', a cominciare dai piu' giovani". Cosi' il presidente della Camera, Roberto Fico. "Un'azione di rinnovamento, culturale innanzitutto, contro ogni logica mafiosa, che si costruisce giorno dopo giorno garantendo nel Paese condizioni di dignita' sociale, di legalita' e di trasparenza, sottraendo cosi' alla criminalita' organizzata importanti leve di potere. Non possiamo ignorare, infatti, come siano proprio le situazioni di degrado amministrativo, sociale, economico e civile a creare il terreno piu' fertile per la malavita. L'elevato numero di comuni sciolti per infiltrazione mafiosa negli ultimi anni, anche in Calabria - aggiunge - attesta una persistente fragilita' del sistema di governo territoriale rispetto all'azione pervasiva della criminalita' organizzata, a detrimento della democrazia" "Lo Stato non deve lasciare vuoti specialmente li' dove le difficolta' sociali sono maggiori, dove i cittadini hanno piu' bisogno di risposte. La testimonianza di Scopelliti ci sia di esempio. Cosi' come da giudice non ha mai desistito dal suo impegno, pur avendo chiara la complessita' e la pericolosita' della sua missione contro la criminalita' organizzata, cosi' anche noi, la politica e le Istituzioni innanzitutto, ma anche ciascun cittadino, non dobbiamo cedere alla rassegnazione ma impegnarci ogni giorno, con gesti quotidiani, a una rigenerazione della coscienza civile collettiva, per renderla incondizionatamente e convintamente immune da ogni logica e pratica mafiosa", conclude Fico. (Italpress). .

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La Discussione - registrazione Tribunale di Roma n. 3628 del 15/12/1953 - C.F. / n. 13130691002
Testata beneficiaria dei contributi di cui alla legge 7 agosto 1990, n. 250 e dal decreto legislativo 15 maggio 2017, n. 70. Contributo incassato per l’anno 2016: Euro 916.960,30